Se ti stati approcciando da poco alla fotografia di matrimonio, sappi sin da subito che si tratta di uno dei campi più difficili in assoluto. Il fotografo di matrimonio deve avere una tecnica perfetta e saperla padroneggiare con disinvoltura anche in situazioni nelle quali i tempi di reazione sono nell’ordine di 2-3 secondi. Ma soprattutto non si può affrontare un servizio fotografico matrimoniale con una reflex e basta. Serve l’attrezzatura da fotografo di matrimonio.

 

L’attrezzatura da fotografo di matrimonio

Durante un matrimonio ci si trova ad avere a che fare con situazioni diverse in momenti diversi, passando da condizioni di luce scarsa a quelle di in cui è troppo forte, controluce, soggetti in movimento, giornate di pioggia o di sole e molto altro.

Dotarsi di una buona attrezzatura fotografica aiuta, ma se non si ha padronanza della tecnica c’è ben poco da fare. Bisogna fare esperienza ed imparare fino ad arrivare ad un livello tale che si può essere in grado di camminare sulle proprie gambe, ovvero affrontare il servizio fotografico matrimoniale da soli.

Detto questo, andiamo a vedere qual è l’attrezzatura da fotografo di matrimonio necessaria per iniziare a fare questa professione.

 

fotografo matrimonio tenuta la seminatrice_0095

 

  1. Fotocamere e schede di memoria

Di solito con me porto almeno 2 macchine fotografiche di pari livello, in maniera tale da poter gestire gli obiettivi, fissi e zoom, con una certa velocità a seconda della situazione. In più, questo approccio, mi consente di avere una fotocamera di riserva nell’ipotesi in cui la prima dovesse avere problemi. Non capita mai ma la previdenza non è mai troppa. Insieme alle fotocamere porto con me diverse schede di memoria per lo storage delle immagini.

  1. Obiettivo zoom medio

Uso un 24-70 f2.8 come zoom medio ed è l’obiettivo che monto sulla mia reflex principale per la maggior parte del tempo. Questa lunghezza focale è ottima per i ritratti e il reportage di matrimonio, perché offre sia inquadrature ampie che strette. La luminosità dell’ottica, mi garantisce una certa flessibilità in spazi non molto bene illuminati. Accanto a questo zoom porto con me varie ottiche fisse molto luminose. Ribadisco il concetto di luminosità che, per chi come me usa il flash solo lo stretto necessario, è fondamentale.

  1. Teleobiettivo

Un obiettivo più lungo per catturare gli eventi a distanza deve esserci nella propria attrezzatura da fotografo di matrimonio. A volte è bello stare “appostato” ad una certa distanza per avere la visuale sull’insieme dell’evento e accorgersi che qualcosa di importante sta accadendo. Con un teleobiettivo, catturare le emozioni quegli istanti è più agevole ed inoltre posso fare anche dei primi piani da lontano.

  1. Obiettivo grandangolare

I grandangolari non sono essenziali per un servizio fotografico di matrimonio, ma è sicuramente comodo averli con se. Il grandangolo può farti scattare bellissime foto degli allestimenti della location, oppure per far entrare dentro l’immagine grandi gruppi di persone.

  1. Obiettivi medi

Le ottiche fisse medie, di solito sono le migliori in termini di qualità, ma soprattutto per il rapporto tra grandezza e luminosità. Le ottiche medie, come ad esempio un 50mm, possono essere estremamente luminose se di ottima qualità e non ingombrano per niente. Quando è possibile le prediligo.

  1. Il Flash

Come dicevo, utilizzo il flash solo quando è veramente necessario. Ad esempio in esterna per contrastare un controluce troppo forte. Per il resto, prediligo la mano ferma e le ottiche luminose che mi consentono di ricavare immagini dai colori più naturali e maggiormente cariche di atmosfera, anche in condizioni di scarsa luminosità.

  1. Batterie

Non bisogna mai dimenticarsi di portare con se delle batterie di scorta, per le fotocamere e il flash.

  1. Treppiede, supporti per luci e pannelli riflettenti

Un buon treppiede sarà utilissimo se la luce è scarsa e hai bisogno di stabilità. I supporti per le luci supplementari invece potranno essere utili quando fotografi gli sposi a casa nel caso in cui si sia bisogno di utilizzare altre fonti luminose o dei pannelli riflettenti. Non ritengo fondamentale però averlo tra la propria attrezzatura da fotografo di matrimonio.

  1. Diffusore flash

La luce del flash è sempre troppo marcata e sulle foto si vede Per attenuare questo effetto si possono usare dei diffusori che aiutano a diffondere la luce in maniera morbida e più uniforme. Può aiutare quando devi scattare dei ritratti o in chiesa in condizioni di scarsissima luminosità.

  1. Borsa fotografica

Tutta questa roba da qualche parte la devi mettere per portarla con te. Munisciti di una borsa abbastanza grande per la tua attrezzatura da fotografo di matrimonio, ma allo stesso tempo comoda da portare, resistente e possibilmente impermeabile.

  1. Kit per la pulizia delle ottiche

Durante un servizio fotografico matrimoniale può accadere che l’ottica si sporchi o si bagni per la pioggia. Non dimenticare mai quindi di portare con te un kit per la pulizia delle ottiche. Per diminuire il rischio che l’ottica si sporchi utilizza sempre il paraluce che è utile anche per altre ragioni tecniche.

 

Consigli per novelli fotografi di matrimonio

Se ti stai approcciando al mondo della fotografia di matrimonio, scoprirai presto che è uno dei mestieri più difficili perché alle difficoltà ambientali (la luce ad esempio non è mai uguale nel corso della giornata), si unisce il carico di responsabilità che avrai nei confronti dei tuoi clienti. Il consiglio che posso dare è quello di non improvvisare. Gli sposi stanno vivendo il loro giorno più importante e non puoi cercare di arrangiarti rovinandogli irrimediabilmente i loro ricordi (non c’è una seconda possibilità di scattare per un servizio fotografico matrimoniale). Sii responsabile verso di loro e preparati per bene prima di accettare un lavoro.

Come?

Innanzi tutto la migliore scuola è affiancarsi per qualche anno a un fotografo di matrimonio professionista che ti permetterà di fare pratica. Ma è indispensabile anche conoscere la tecnica in maniera perfetta e può essere estremamente utile frequentare un corso di fotografia. Se vuoi organizzo corsi di fotografia singoli, cioè con un solo allievo, cosa che ha il vantaggio di accelerare il processo di apprendimento e di avere il docente solo per te per domande, dubbi e riscontri.

I miei corsi sono online o in presenza e sono di livello base, medio o avanzato, a seconda della tua preparazione. Tengo anche dei Workshop per fotografi di matrimonio.

SCOPRI I MIEI CORSI DI FOTOGRAFIA

 

Riconoscimenti

Francesco Russotto – Fotografo Matrimoni Roma

Votato tra i primi 10 fotografi matrimonialisti italiani nel mondo da Prowed Award 2020

Mi chiamo Francesco Russotto e da sempre mi occupo di fotografia ed immagine. Ho avuto il piacere di collaborare alla creazione di molte produzioni per clienti nazionali ed internazionali, nell’ambito di videoclip, spot pubblicitari e cinema. Di base, oggi, sono un fotografo di matrimonio in stile reportage, lavoro a Roma ma mi muovo tranquillamente in tutta la provincia, in Italia ed anche all’estero. Mi piace essere un fotografo di matrimonio perché adoro raccontare, dal mio punto di vista, le emozioni di una giornata unica e piena di momenti speciali. Restare stretto sulle persone, sui volti, senza pose forzate, partecipando all’emozione stessa. Il matrimonio è una festa, una giornata felice e come tale va raccontata con la giusta dose di emozione e partecipazione. Se cerchi un fotografo di matrimonio a Roma o nel Lazio, non esitare a contattarmi per fissare un appuntamento gratuito e senza impegno. Ci faremo una bella chiacchierata, mi conoscerete e deciderete se sono il fotografo di matrimonio giusto per le vostre nozze.

Inviami una email

Pin It on Pinterest

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy