Una delle idee più comuni delle coppie che si sposano a Roma è quella di farsi immortalare con lo sfondo maestoso del Colosseo.

Chi fa il fotografo di matrimonio a Roma sente spesso questo genere di richiesta. Se mi seguite da un po’, sapete anche che non è il genere di foto matrimoniali che consiglio perché gli spostamenti in lungo e in largo nel traffico della capitale, sottopongono gli sposi ad uno stress che potrebbe facilmente essere visibile nelle espressioni catturate dagli scatti della macchina fotografica. Ma se proprio non si vuole rinunciare al fascino del Colosseo come elemento che impreziosisce le foto del servizio matrimoniale, l’idea migliore sarebbe quella di posticipare di qualche giorno, rispetto alla data del matrimonio, il servizio fotografico all’Anfiteatro Flavio.

Il Colosseo

Il Colosseo fu fatto costruire dall’Imperatore Vespasiano nel 72 d.C. ma fu il figlio Tito, 8 anni dopo, ad inaugurarlo. Da allora è stato teatro di spettacoli tra Gladiatori, battaglie navali e altre rappresentazioni, per allietare le giornate degli antichi Romani e soprattutto, per farvi confluire la rabbia e l’eccitazione del popolo distogliendolo dal pensare ai problemi quotidiani che dovevano affrontare (un po’ come succede oggi con gli stadi di calcio) ed evitare rivolte. Non a caso il motto coniato dagli antichi fu “Pane et Circenses”, ovvero, pane e divertimento.

Col trascorrere dei secoli il Colosseo divenne, ed è tutt’ora, il simbolo di Roma famoso in tutto il mondo. Quando si pensa a Roma è il primo monumento che viene in mente, seguito molto probabilmente dalla Basilica di San Pietro e via via da tutti gli altri. Infine, è da sempre tra le 7 meraviglie del mondo.

Non stupisce quindi la richiesta degli sposi di effettuare alcune foto del matrimonio proprio in questo luogo, che diventa anche un obbligo nel caso in cui gli sposini provengono da altre parti d’Italia o del mondo.

Leggende sul Colosseo

Se gli sposi conoscessero le leggende (ovviamente infondate) che aleggiavano intorno al Colosseo, forse non sarebbero più tanto convinti di farsi immortalare qui dal fotografo per il loro matrimonio. Scherzo naturalmente. Ma è curioso che sin dal medioevo, il Colosseo sia stato considerato come la porta degli inferi e non in maniera positiva come lo si vede oggi. In quel periodo infatti si diceva che le anime dei trapassati nell’arena (le vittime dei giochi sanguinari a cui amavano assistere gli antichi romani), errassino ancora al suo interno in cerca di pace.

Fotografie di Matrimonio al Colosseo

Ad un fotografo di matrimonio di Roma è capitato almeno una volta, durante la sua carriera professionale, di ritrarre nei propri scatti gli sposi al Colosseo. In questo caso, non è facile (ma neanche impossibile) trovare uno scorcio isolato in cui gli sposi possano essere immortalati con uno sfondo mondato dai numerosissimi turisti che affollano il monumento. Tutto sommato non è un male che viene per nuocere.

Sapete bene quanto ami fare foto senza pose forzate, con atteggiamenti del viso e del corpo naturali. Cogliere l’attimo nella maniera giusta, garantisce allo scatto una unicità incredibile. Immortalare gli sposi in mezzo alla gente o addirittura con la complicità dei turisti, potrebbe rientrare in questa tipologia di fotografie, donando al book fotografico finale quel qualcosa in più e tutto sommato, può anche contribuire a divertire e rilassare gli sposi.

Servizio Prematrimoniale al Colosseo

Abbiamo già detto che effettuare un servizio fotografico matrimoniale in giro per Roma, effettuando soste ripetute e scatti presso i monumenti più belli della capitale, può essere stressante per gli sposi. Lo dico per esperienza. Abbiamo anche detto che forse, l’idea migliore, sarebbe quella di posticipare di qualche giorno il servizio fotografico presso il Colosseo e gli altri luoghi più affascinanti di Roma. Ma c’è anche un altro modo: farle durante il servizio fotografico prematrimoniale.

Forse non tutti mettono in conto la possibilità di effettuare un servizio fotografico prematrimoniale, ma se l’intenzione è quella di farsi immortalare in momenti teneri e rilassati nelle location matrimoniali più belle di Roma, la scelta più azzeccata è senza ombra di dubbio, farlo qualche giorno prima del matrimonio. Ormai è cosa comune effettuare degli scatti nel prematrimoniale. Perché allora non approfittare di questa occasione per racchiudere nelle proprie fotografie, oltre ai momenti in casa, tutta la mestosità di Roma?

Pin It on Pinterest