Quando vengo chiamato per svolgere un servizio fotografico ad un battesimo mi emoziono sempre tantissimo. Non so voi ma a me il prodigio della nascita mi lascia sempre meravigliato, al solo pensare che una nuova dolcissima vita è venuta al mondo. E i bambini in età di battesimo sono una delle cose più dolci e tenere che si possano vedere. Li adoro. Ed è per questo che per fotografarli durante la cerimonia, presto mille attenzioni per tirar fuori fotografie superbe senza dar fastidio al piccolino con il flash ed evitando di stressarlo con la pratica dello “scatto selvaggio”.

Come fotografo un battesimo … senza stressare il bambino

Ho parlato di scatto selvaggio… è quella pratica di scattare centinaia di fotografie al piccolo per tirarne fuori qualcuna decente. Di solito la mettono in pratica i principianti o gli amatori per una giustificata insicurezza (tra tante ne uscirà qualcuna buona), o da semi professionisti non specializzati in questo tipo di fotografia. Quando assisto ad un battesimo d invitato e vedo tutti quei flash sparati sugli occhietti del piccolino mi si stringe il cuore.

Fortunatamente ci sono delle tecniche ben precise da utilizzare quando si fotografano i più piccoli e con l’esperienza, si impara anche a fare a meno di ricorrere allo scatto selvaggio, salvaguardando il bambino da stress e orde di luce ad altissima intensità che gli si riverberano negli occhi.

Cari genitori, tenete a mente questi consigli quando state per scegliere il fotografo per il battesimo del vostro bambino.

Il flash non deve dare fastidio al bambino

Il primo punto che voglio trattare è quello dell’utilizzo del flash. Con le moderne attrezzature, oggi è possibile fotografare in maniera perfetta un’intera cerimonia senza utilizzare il flash. Basta alzare gli ISO della macchinetta e impostare un tempo di scatto tra 1/50 e 1/100.

Durante il rito spesso il bambino è tranquillo e a volte addormentato (ma state sicuri che si sveglierà quando sarà battezzato con l’acqua), quindi non si muoverà molto. Anche io gesti tipici della cerimonia cattolica sono lenti e solenni. Per cui la “tripletta” (ISO, Tempi, Diaframma) sopra citata, ci consentirà, luce permettendo, di fotografare senza flash.

Ma se queste condizioni non si verificassero, ovvero la chiesa sia particolarmente buia ed il bambino sia bello sveglio e vivace, sarà quasi inevitabile ricorrere al flash per fotografare il battesimo. In questi casi si deve, per molte ragioni, schermare il flash per attenuarne l’intensità in maniera tale che l’incarnato sia restituito correttamente, non vi siano sovraesposizioni o bruciature nelle foto e soprattutto non si da fastidio agli occhi del battesimando.

diffusore-flash

Schermare il flash

Per i meno attrezzati, può essere utile la tecnica del “fazzoletto”. Si prende un fazzoletto di stoffa bianco e gli si fanno fare due giri intorno al lampeggiatore del flash. Se vogliamo essere più professionali esistono degli accessori da anteporre al lampeggiatore a distanza regolabile (di solito si ottiene l’effetto voluto mettendo la schermatura a 3 o 4 cm). Grazie a questo accorgimento, la luce del flash arriverà meno intensa sul volto del piccolo, salvaguardando i suoi occhi.

Compensare la luce

Il flash andrebbe utilizzato sempre in manuale per ottenere il massimo della resa dalla foto. So benissimo che non è facile ed è per questo che tantissimi fotografi, in special modo quelli amatoriali o alle prime armi, utilizzano la sincronizzazione automatica scatto-lampo (TTL). Un consiglio valido per tutti è quello di fare delle prove, provando a scattare leggermente sottoesposto.

Trovata la configurazione ideale, si potrà scattare per tutta la cerimonia senza dover andare a toccare più nulla e ci si potrà concentrare solo sul fare delle belle fotografie del battesimo. Per gli aspiranti fotografi da cerimonia, potrete approfondire questa e altre tecniche con il mio corso di fotografia digitale a Roma.


fotografo roma francesco russotto

Francesco Russotto

Fotografo Roma

Mi chiamo Francesco Russotto e da sempre mi occupo di fotografia ed immagine. Sono un fotografo di matrimonio in stile reportage, lavoro a Roma ma mi muovo tranquillamente in tutta la provincia, in Italia ed anche all’estero. Se cerchi un fotografo a Roma o nel Lazio, per il tuo matrimonio, il battesimo o altri tipi di cerimonie, non esitare a contattarmi per fissare un appuntamento gratuito e senza impegno. Ci faremo una bella chiacchierata, mi conoscerete e deciderete se affidarvi o meno alla mia esperienza.

Contatti

 

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy