Era il 9 gennaio 2020 quando la Cina annunciava al mondo un nuovo Coronavirus. Questo anomalo comunicato era destinato a concretizzarsi nel giro di pochi giorni in tutto il pianeta, stravolgendo in un modo senza precedenti, il quotidiano. Molte giovani coppie in procinto di sposarsi, sono state costrette da quest’invisibile nemico, a spostare il tanto atteso giorno delle nozze, a data da destinarsi.

Matrimoni rimandati per Coronavirus. Come comportarsi

Sicuramente la prima cosa da fare è mantenere la calma. Spostare non significa annullare. Quel giorno arriverà e con qualche accorgimento sarà più bello di quanto si possa immaginare, perché ancora più agognato e desiderato.

Dopo aver avvisato tutti gli invitati del rinvio del matrimonio, occorre quindi stabilire una nuova data. Vista l’imprevedibilità del momento, si raccomanda di riprogrammarlo a partire dall’inverno. Molti dei preparativi che sono stati già fatti non sono vani, ma rimangono punti fermi su cui continuare ad aggiungere idee.

Quando ci si potrà sposare di nuovo?

Verosimilmente dovrebbe essere possibile tornare a celebrare un matrimonio libero dal vincolo del distanziamento sociale a partire dall’inverno, se le previsioni degli scienziati di Oxford e statunitensi si tramutano in fatti,  dovremmo avere un vaccino contro il covid-19 che abbatterà il vincolo del distanziamento sociale.  Quindi dovremmo poter essere in grado di celebrare il matrimonio e di goderci la nostra festa.

In tutto questo c’è un piccolo plus: se il vaccino sarà distribuito entro l’inverno, il vostro matrimonio invernale non sarà solo un occasione di gioia per gli sposi, ma l’atmosfera sarà allietata da una scarica adrenalinica dovuta alla ritrovata aggregazione. Il momento tanto atteso di potersi ritrovare, riavvicinare, riabbracciare per tutti!

Sposarsi in inverno. Perché no?

Dunque per le coppie che non vedono l’ora di convolare a nozze, presumibilmente potranno coronare il loro sogno (incrociando le dita e confidando nel vaccino) in inverno inoltrato. La scelta di celebrare un matrimonio in inverno può anche essere inusuale per molti, ma io che ne ho fotografati tanti, posso dirvi che nessun matrimonio è così denso di atmosfera come quelli celebrati in questo periodo. Complici anche le festività natalizie, davvero tutto è più … magico.

Lato fotografie posso dirvi che le foto degli sposi in contesti invernali sono uniche. Che sia su un manto nevoso o in riva ad un mare freddo, gli sposi spiccheranno come non mai. Sarà una scenografia unica, suggestiva e gradevole ai novelli sposi e a tutti gli invitati che vivranno un matrimonio in un periodo a cui non erano abituati.

Qui trovate 6 buoni motivi per sposarsi d’inverno.

La prima alternativa all’inverno: la Primavera

Pazientando un pochino di più, potreste decidere di sposarvi in primavera (sempre con l’ipotesi che il coronavirus sia stato sconfitto). In questo caso si potrebbe approfittare delle prime belle giornate primaverili, non troppo calde e ricche di colori. In questa stagione trovereste anche tantissimi fiori perché si sa che è il periodo in cui se ne trovano di più.

Ma se si desse il via ai matrimoni a partire dalla primavere, potreste trovarvi di fronte ad un overbooking impensato: quello di chiese e location nei fine settimana. Infatti, altri come voi non vedono l’ora di fissare la nuova data del matrimonio e se questo fosse possibile dalla primavera, converrà mettersi in moto immediatamente per bloccare la chiesa, la location, il fotografo e tutto il resto.

Ma allora che dire se invece di scegliere i classici sabato e domenica per sposarsi, optassimo per i giorni infrasettimanali? Questa sarebbe una soluzione pratica e conveniente.

Organizzando la cerimonia di pomeriggio e la cena con tutti gli invitati, si metterà chiunque in condizione di partecipare all’evento, e si potrà risparmiare non poco sul costo di tutti i servizi. Un dettaglio da non sottovalutare, le atmosfere che ti regalano le serate primaverili, sono molto romantiche.

Matrimoni in Primavera: come vestirsi?

Fotografie di matrimonio invernali

Un grande vantaggio che potrebbe far propendere sulla scelta di cogliere il fiore d’arancio in inverno, è il servizio fotografico. La stagione con i colori più freddi (ma intensi e brillanti) dell’anno, può permettere di effettuare degli scatti suggestivi. Sono proprio i colori freddi e limpidi a rendere le foto speciali. Per addentrarci in aspetti tecnici, la luce durante le giornate invernali risulta più piacevole in quanto la minor inclinazione dei raggi del sole rende i contorni meno netti e quindi donano all’immagine un romanticismo intrinseco. La manna per i fotografi e un incontro ideale tra foto-ricordo e foto-indelebile nella mente e nel cuore di tutti gli sposini.

L’aria in inverno è molto limpida rendendo nitido il background delle fotografie. I colori limpidi e gli interminabili tramonti renderanno lo scatto intenso e pregno di emozione. Le fredde notti invernali spesso sono terse sopperendo invece alla foschia tipica sprigionata dal caldo sole estivo.

Insomma, la speranza di tutti è riposta in un vaccino per il coronavirus che sia disponibile entro l’inverno. E poi se fiori d’arancio invernali dovranno essere, io spero con tutto il cuore per voi che lo siano.


 

fotografo roma francesco russotto

Francesco Russotto

Fotografo di Matrimonio

Mi chiamo Francesco Russotto e da sempre mi occupo di fotografia ed immagine. Sono un fotografo di matrimonio in stile reportage, lavoro a Roma ma mi muovo tranquillamente in tutta la provincia, in Italia ed anche all’estero. Se cerchi un fotografo di matrimonio a Roma o nel Lazio, non esitare a contattarmi per fissare un appuntamento gratuito e senza impegno. Ci faremo una bella chiacchierata, mi conoscerete e deciderete se sono il fotografo di matrimonio giusto per le vostre nozze.

Contatti

 

 

Pin It on Pinterest

Share This

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Privacy Policy